S. Martino di Tours Vescovo (11 novembre)

Nasce in Pannonia (oggi in Ungheria) a Sabaria nel 316-317 da pagani. Viene istruito sulla dottrina cristiana ma non viene battezzato. Figlio di un ufficiale dell'esercito romano, si arruola a sua volta, giovanissimo, nella cavalleria imperiale, prestando poi servizio in Gallia. È in quest'epoca che si colloca l'episodio famosissimo di Martino a cavallo, che con la spada taglia in due il suo mantello militare, per difendere un mendicante dal freddo. Lasciato l'esercito nel 356, già battezzato forse ad Amiens, raggiunge a Poitiers il vescovo Ilario che lo ordina esorcista (un passo verso il sacerdozio). Dopo alcuni viaggi Martino torna in Gallia, dove viene ordinato prete da Ilario. Nel 361 fonda a Ligugé una comunità di asceti, che è considerata il primo monastero databile in Europa. Nel 371 viene eletto vescovo di Tours. Per qualche tempo, tuttavia, risiede nell'altro monastero da lui fondato a quattro chilometri dalla città, e chiamato Marmoutier. Si impegna a fondo per la cristianizzazione delle campagne. Muore a Candes nel 397.

Per ascoltare il suono delle campane di San Martino guarda il video

ma prima ricordati di escludere la musica di sottofondo

cliccando sulla pausa nella colonna a lato!

A ridosso del monte Asio si trova l'antica pieve di San Martino. In conseguenza delle vicende storiche, la pieve è la chiesa matrice di tutte le parrocchie della zona nate dalla sua disgregazione a partire dalla fine dell'800. Le prime notizie certe risalgono all'anno 1186, quando il papa Urbano III menziona in una propria bolla la "Plebs Sancti Martini de Isonia", anche se la prima edificazione della pieve risale probabilmente all'VIII-IX secolo. L'attuale è stata costruita nel 1503 sulle fondamenta di una precedente. Di stile misto gotico e moderno. Preceduta da un atrio di fattura recente. Ha un campaniletto a vela biforo. Ampio il coro soffittato. Pregevolissimo l'Altar maggiore in pietra, dedicato a San Martino, opera del Pilacorte. Fa parte della parrocchia omonima di Clauzetto, ma situata nel territorio comunale di Vito d'Asio. Da parrocchiale è scesa al rango di cappella, cedendo il titolo alla filiale di San Giacomo, costruita nel '400 nella villa di Clauzetto.

 Pieve di San Martino, LUNEDI' DELL'ANGELO 21 APRILE 2014

S. Messa


La pieve di San Martino da "Ancone" di don Emanuele Candido

parroco di Vacile (PN).

 

Vuoi ricordare un tuo caro? Vuoi chiedere una grazia? Vuoi fare una preghiera? Accendi una candela.

Dopo aver cliccato sulla candela a fianco, clicca su una ancora spenta ed infine segui le istruzioni.